INTRANET
Copyright 2020 - Quorum Studio Legale e Tributario Associato - Credits

Sulla determinazione dei compensi degli amministratori di società

Cassazione civile, sez. V, 15 dicembre 2020, n. 28586. Pres. Sorrentino. Rel. Crucitti

data: 21.05.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la sentenza in esame, la Corte di Cassazione ha precisato che l’esigenza di una previsione statuaria e di una specifica delibera assembleare avente ad oggetto la determinazione dei compensi degli amministratori è volta a garantire la piena trasparenza e la conosceva di tutti i soci della relativa voce di spesa, in quanto elemento essenziale nell’affidamento dell’incarico di amministratore. Conseguentemente, la Suprema Corte ha stabilito che tale esigenza deve ritenersi soddisfatta soltanto attraverso la previsione di una specifica manifestazione di volontà dell’assemblea dei soci diretta alla assunzione dell’onere patrimoniale connesso al funzionamento dell’organo di direzione della società.

Sulla determinazione dei compensi degli amministratori di società

Cassazione civile, sez. V, 15 dicembre 2020, n. 28586. Pres. Sorrentino. Rel. Crucitti

data: 21.05.2021
Area: Societario, Fusioni ed Acquisizioni

Con la sentenza in esame, la Corte di Cassazione ha precisato che l’esigenza di una previsione statuaria e di una specifica delibera assembleare avente ad oggetto la determinazione dei compensi degli amministratori è volta a garantire la piena trasparenza e la conosceva di tutti i soci della relativa voce di spesa, in quanto elemento essenziale nell’affidamento dell’incarico di amministratore. Conseguentemente, la Suprema Corte ha stabilito che tale esigenza deve ritenersi soddisfatta soltanto attraverso la previsione di una specifica manifestazione di volontà dell’assemblea dei soci diretta alla assunzione dell’onere patrimoniale connesso al funzionamento dell’organo di direzione della società.